La Comunicazione ha la febbre.

La sua capacità di influenzare segna il passo.

Nuovi media crescono. Nuove competenze sono richieste. Nuovi scenari si profilano.

Siamo fortunati a fare questo mestiere adesso. Perché siamo obbligati a cambiare e ad aggiornarci. E perché i clienti sono diventati più esigenti.

La Comunicazione ha la febbre.

Era ora.